Back & Forth

Scollature a confronto, fra bagnine losangeline e principessine che vogliono lasciare il nido

19.09.2018 | By PAOLO BOCCHI

Pamela Anderson è stata la regina indiscussa di Baywatch, serie tv anni ’90.
Jodie Comer è la “White Princess” che recita, fra Tudor e York, nell’omonima serie del 2017.
Entrambe hanno una missione da compiere

Pamela Anderson

Era il 1992 quando un costume da bagno intero, di colore rosso, infuocava una delle serie tivù più famose dell’epoca: Baywatch. Il costume era lo stesso che indossavano altre attrici della serie, ma quello di Pamela Anderson, bionda e prosperosa bagnina losangelina, riscuoteva un successo stratosferico. Evidentemente era speciale. Era un costume da bagno dai superpoteri. Un po’ come i costumi dei supereroi, da Batman a Superman passando per Wonder Woman. Un pochino, wonder-woman, la nostra Pamela, lo è stata, per qualche anno. 1992-1998. Sei anni di delirio e sabbia, di corse e salvataggi, di ammiccamenti e seni. Del resto, la signora Anderson, è donna che è stata la bellezza di 14 volte sulla copertina di Playboy, in vita sua. Mica pettina le bambole, lady Anderson!
Recentemente, Pamela è tornata a far parlare di sé, posando per un fotografo come Rankin
in occasione del lancio di una sua linea di lingerie: Pamela Loves Coco De Mer. Ecco così l’ex bagnina dal costume rosso indossare atmosfere anni 60, coi suoi 50 (anni).
Si tratta di scatti in cui Pamela Anderson fa capire di che pasta era, ed è, fatta.
Pasta di Classe.

Jodie Comer

A Liverpool abita una ragazza che è desiderosa di lasciare il nido. Si sente pronta per spiccare il volo. Sa di avere le ali adatte, adesso. Il suo nome è Jodie Comer, ha 25 anni, è un’attrice, e dopo essersi fatta conoscere ai pubblici del pianeta terra grazie alle sue interpretazioni in Thirteen, My dad fat diary, e The White Princess, avverte l’impellente necessità di provare l’ebbrezza di volare da sola. Senza famiglia a carico. Così, dopo essere stata per la prima volta in America, a Los Angeles, e avere toccato con mano quell’enorme videogioco che è la mecca del cinema californiana, Jodie, vorrebbe voltare pagina e iniziare a vivere da “star”. In questo periodo della sua vita, le capita spesso di vedersi sulle cover di magazine, sui fianchi dei bus, su cartelloni extra-size. La cosa le piace. Anche se si vergogna un po’. Ma Jodie sa che la strada intrapresa è quella che desiderava da tempo, quando ammirava Keira Knightley sullo schermo. È la sua strada. E la porterà dove lei sogna, da bimba, di arrivare.
Jodie è determinata, veloce di testa, perfezionista come attrice. Il suo balzo nel vuoto, in attesa di spiegare le ali nel cielo, è questione di attimi. Qualche passerella ancora, e…