Style

Ossessionati dalla skincare: la bellezza secondo i Millennial

24.09.2018

Abbiamo parlato delle cose da cui la Generazione Z è ossessionata e il modo in cui queste stanno cambiando il modo in cui tutti viviamo e vediamo il futuro: ben lontano dall’essere solo una questione di millennial pink e bubble tea e prodotti biologici, i Millennial sono praticamente l’opposto di quello che gli adolescenti erano ai tempi dei Beatles.

L’unica cosa di cui i Millennial fanno scorpacciate sono le serie TV Netflix e, secondo alcune ricerche, magari lo Xanax.

C’è qualcosa di buono, o abbastanza buono, che tutti dovrebbero assumere in grandi dosi, sempre che se lo possano permettere. La cura della pelle.

La cura della pelle secondo i Millennial ha a che fare con la salute della pelle. Se negli anni ’90 il trend voleva che usassimo autoabbronzanti fino a sembrare delle anatre all’arancia, o metterci strati e strati di fondotinta fino a sembrare Tutankhamen, il cambio di direzione ora vuole ha come obiettivo il raggiungimento della pelle perfetta. Dalla texture glass-like alla Korean Skincare, possiamo solo inchinarci e dire: bravi Millennial, la bellezza è sentirsi bene, non solo apparire.

Ma pensandoci bene. Non siamo nell’era di Instagram? Non viviamo in una società in cui oltre al detox dei pori dagli effetti dell’inquinamento ci vogliamo anche depurare dalla dipendenza da ‘like’?

Quello che conta è apparire. La buona notizia è che, per una volta, l’ideale di bellezza nel 2018 è effettivamente buono e salutare.

Facendoci 100 selfie al giorno però. Diamoci una regolata. E prendiamoci il tempo per tutti i 10 step della Korean Skincare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cho & Zen Beauty (@choandzenbeauty) in data:

Prevenire è meglio che curare, così diceva quella pubblicità del dentifricio che è andata in onda per circa un decennio negli anni ’90. E questo è il principio alla base della ragione per cui i Millennial sono più attratti da routine di bellezza costose ed elaborate piuttosto che dover poi cancellare i segni del tempo quando è troppo tardi con quelle piccole iniezioni.

Non è troppo tardi, date un’occhiata ai regimi di skincare più ricercati e famosi a cui si sono appassionati i Millennial (e non solo).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marijana (@omgbeauty7) in data:

Korean Skincare

L’obiettivo della routine di skincare è quello di raggiungere una meravigliosa pelle senza pori. Si costituisce di 10 step giornalieri e sembra promuovere il trattamento della pelle con prodotti oleosi, specialmente durante la fase di strucco, che è lo step numero 1. Questo è seguito dallo step 2 che vuole una detersione a base d’acqua, esfoliazione (3), tonico (4), essenza (5), siero (6), maschere (7), contorno occhi (8), crema idratante (9) e infine protezione solare (10).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sakura (@sakuras.beauty.blog) in data:

Probiotic skincare

Tutti in vita nostra abbiamo almeno una volta usato i probiotici per migliorare la salute del nostro intestino, che fosse dopo una cura con antibiotici o per aiutare la regolarità. La novità è che ora potete anche curare la pelle con i probiotici: i batteri naturali contenuti in questi prodotti per la cura della pelle azzerano il microbioma che risiede sullo strato superficiale della pelle, regalandovi radiosità e una carnagione sana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jolie Organic Health & Beauty (@jolieorganic) in data:

Nerd skincare

Se siete in cerca dell’ultima cura contro l’acne probabilmente siete Millennial nel mezzo dell’esplosione dei pori dell’adolescenza: usare prodotti naturali e seguire il principio per cui bisogna aiutare la pelle a fare il suo lavoro nel mantenersi sana, senza uccidere i batteri cattivi e buoni allo stesso tempo, la Nerd Skincare offre una serie di prodotti per molti tipi diversi di acne.

The ordinary skincare

Non c’è molto di ordinario tra i nomi dei prodotti di The Ordinary: questo brand ha chiarito che vuole rimanere sulla linea dell’integrità, anche usando i nomi scientifici, che rappresentano gli agenti contenuti nei prodotti. Dalla Vitamin C suspension a Resveratrol 3% + Ferulic Acid 3%, date un’occhiata ai loro post sui social per capire qual è il prodotto che fa per voi prima di aggiungerli al carrello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 💄💄NYX ELF LA GIRL LA COLOR💄💄 (@makeupan_beauty) in data: