Wellbeing

Lo stile di vita che vi cambierà la vita: sonnellini di lusso

21.05.2018

Stiamo per raccontarvi una storia che potrebbe cambiarvi la vita. È una storia che viviamo tutti i giorni, una storia taciuta di lotta costante con noi stessi. Oggi, dopo una delle giornate più lunghe nella vita di D360, visto che siamo nel pieno della Milan Design Week, vogliamo parlarvi del tanto dibattuto tema dei pisolini.

Su D360, però, non vi aspettereste di leggere semplicemente di quanto tempo dovreste farvi assorbire dal divano la domenica alle 15:00 mentre guardate quegli omini che inseguono una palla sul campo. Noi facciamo le cose con stile, visto che siamo un magazine di lifestyle.

 

Ma dobbiamo ammettere che la corsa delle 14.00 alle nostre scrivanie dopo lo Yaki Soba da asporto del lunedì, condito da salsa di soia e risate sulla nostra terrazza soleggiata, non è proprio una corsa, è più una sequenza in slow motion.

 

E, puntualmente, tutti ci ripetiamo che vorremmo essere spagnoli – tra uno sbadiglio e un’occhiata gonfia di sonno.

 

Si troverà mai una soluzione?

C’è vita nel dopo pranzo?

La risposta è sì, e vediamo cosa succede quando le altre teste in ufficio in modalità disgrafia che riempiono file excel in disperato bisogno di un pisolino lo leggeranno.

 

Chiunque abbia parlato dei benefici del pisolino in termini di ‘ristabilire la concentrazione, migliorare le prestazioni e ridurre gli errori e gli incidenti’ è un genio (grazie Time). Peccato però che non siamo a New York, perché la città conosciuta anche come quella che non dorme mai ha inventato il Nap York.

A post shared by Nap York® (@napyork) on

Tra i posti per fare un sonnellino a New York, come i sofisticati studi di benessere, è possibile trovare capsule su misura dove una dose di sonno di 30 minuti costa $10. L’obiettivo del Nap York è quello di ‘ricaricare le persone che alimentano il mondo’, questo ci sembra un sogno e la loro oasi di benessere nel cuore di Manhattan lo è davvero. Le loro capsule da pisolino sono progettate per rendere il vostro sonno davvero efficiente, grazie ai materassi Airweave, all’eccellente isolamento acustico e ai materiali eco-compatibili, tra cui una copertura di stelle scintillanti.

A Milano non siamo ancora riusciti a trovare nulla di così affascinante come il Nap York, dato che dovremmo andare all’aeroporto di Bergamo e unirci alla folla di passeggeri col jet lag che schiacciano un pisolino in uno dei ‘living pods’ ZZZleepandGo. Non proprio la stessa cosa, ma potrebbero comunque tornare utili. Ci sono nuovi pod in arrivo a Malpensa, Bergamo e Milan Hostel Connected, ma nulla è ancora stato reso ufficiale.

A post shared by Pop & Rest (@popnrest) on

Gli inglesi non sono persone a cui piacciono molto le pause pranzo e i sonnellini pomeridiani, ma noi del Pop&Rest Nap Bar risolveremo il grande scopo di proteggere gli amanti della vita notturna che cercano di passare una giornata in ufficio dopo una serata da leoni. ‘Un posto privato per dormire, meditare e fare la doccia’, se non volete fare la fine di questo esperto di finanza nella foto.

Impariamo dagli spagnoli

In un paese dove i pisolini per ricaricarsi sono radicati nella tradizione e nel patrimonio culturale della gente, dove i negozi chiudono durante il giorno per permettere ai proprietari di stare alla larga dal caldo sole di mezzogiorno della penisola iberica, sembra plausibile sia stato creato un bar dove mangiare cibo sano e appetitoso e schiacciare un pisolino subito dopo.

A post shared by SIESTA & GO (@siestaandgo) on