Culture

La privacy online dopo lo scandalo Facebook del 2018

15.03.2019

Cosa succede nel mondo dei like e delle faccine sorridenti quando arriva un informatore come Christopher Wylie? Caos, scandalo, media e pubblico scatenati. Quindi, se volete sapere cosa succederà dopo i segreti rivelati da Cambridge Analytica e il conseguente scandalo di Facebook del 2018, continuate a leggere.

 

Privacy online dopo lo scandalo di Facebook del 2018: tutto quello che c’è da sapere

Tutto inizia quando l’ex Director of Research di Cambridge Analytica rivela dettagli al The Guardian su come sono stati ottenuti circa 50 milioni di dati personali privati degli utenti di Facebook e presumibilmente utilizzati per creare campagne mirate e notizie false durante la campagna presidenziale di Trump.

Nel 2014 le persone hanno utilizzato un’app su Facebook per rispondere a un quiz (This Is Your Digital Life quiz): l’app ha raccolto i dati da questi utenti e dai loro amici, anche se non è chiaro quale tipo di dati siano stati effettivamente presi.

L’amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg ha dovuto affrontare l’unica domanda che qualsiasi utente di Facebook si sarebbe posto: come possiamo proteggere la vostra privacy online per evitare di far parte di un complotto per guadagnare potere o qualcosa di simile?

Sì, perché è quello che è successo. Cambridge Analytica è accusata di aver acquistato i dati e di utilizzarli per profilare psicologicamente le persone e bersagliarle durante la campagna presidenziale di Trump.

Zuckerberg ha risposto a decine di domande e ha parlato per ore con la stampa, usando un tono di scusa e assumendosi la responsabilità per la gravità degli eventi e le conseguenze che avranno su come gli utenti cambieranno il loro modo di usare Facebook per proteggere la loro privacy online

All’inizio di quest’anno un utente di Facebook, Lauren Price of Maryland, ha intentato un’azione legale contro Facebook per conto di 50 milioni di utenti. Inoltre, i singoli azionisti di Facebook, Fan Yuan e Robert Casey hanno intentato un’azione legale collettiva contro la società. Una quarta azione legale è stata presentata dall’avvocato Jeremiah Hallisey per conto degli azionisti di Facebook.

Non è tutto.

Se i magnati della tecnologia come Elon Musk hanno già dato il benservito a Facebook cancellando le pagine pubbliche di Tesla e SpaceX, dopo che i suoi follower di Twitter lo hanno incoraggiato con l’hashtag #deletefacebook.

Quindi, cancelliamo Facebook?

La domanda non sembrerà così scontata quando si affronta la questione in termini pratici. La domanda diventerà “Come si fa a cancellare Facebook?”

Dal momento che creare un account Facebook è abbastanza semplice e lineare, gli utenti si chiedono se il processo sarebbe altrettanto veloce se volessero sparire da questo social network alla luce dello scandalo del 2018.

Abbiamo fatto una ricerca e abbiamo scoperto per voi come eliminare definitivamente il vostro account Facebook o come disattivare il vostro account Facebook. Qual è la differenza?

 

 

Disattivare l’account Facebook:

  • E’ possibile riattivare l’account in qualsiasi momento dopo averlo disattivato
  • Le persone non vedranno la vostra Timeline di Facebook e non potranno cercarvi
  • Alcune informazioni potrebbero rimanere visibili (come i messaggi che avete inviato)
  • Facebook salva le informazioni del vostro account nel caso in cui decideste di riattivarlo

Eliminare l’account Facebook in modo permanente, cosa succede:

  • Dopo aver effettuato una richiesta di cancellazione, Facebook impiega alcuni giorni di ‘periodo di prova’, in cui, se si effettua l’accesso, la cancellazione viene annullata.ì
  • Non è possibile accedere al proprio account Facebook una volta eliminato
  • 90 giorni è il tempo necessario perché i vostri dati vengano cancellati. Ma non sarete in grado di accedervi

Cliccate qui se volete sbarazzarvi di Facebook per sempre – e farvi una vita.