Style

La moda non è mai così meravigliosamente etica: il cappotto in eco shearling

06.11.2018

Sempre più brand di moda, tra cui i nomi più famosi delle passerelle internazionali, hanno scelto di non usare più la pelliccia e questa decisione a comportato l’arrivo di una serie di pezzi iconici reinterpretati in questa nuova luce ‘sostenibile’: abbiamo recentemente visto l’intramontabile cappotto Sherpa in chiave ‘etica’, con materiali morbidi e soffici non di derivazione animale.  

Da lungo al maschile, colorato e corto, ecco le giuste fonti di ispirazione per il vostro cappotto in eco shearling.

Tra i marchi che hanno recentemente annunciato un approccio ‘eco’, abbiamo trovato nomi come Versace, Michael Kors e Gucci che si uniscono ad altri famosi stilisti come Tommy Hilfiger, Stella McCartney e Giorgio Armani. L’ultimo nella lista dei brand fur free è ovviamente Riccardo Tisci, che come nuovo direttore creativo di Burberry, ha mostrato le sue prime collezioni a settembre (SS19), quindi supponiamo che presto vedremo la sua versione in faux shearling di questo iconico cappotto in eco shearling da uomo.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Burberry (@burberry) on

Nel frattempo, mentre Tisci lavora alle sue collezioni Autunno/Inverno per il 2019, abbiamo dato un’occhiata al cappotto in eco shearling dei brand che sono riusciti a rendere questo tessuto sintetico un tessuto di classe e sofisticato. Max Mara ha leggermente mutato il classico faux fur shearling coat lungo nella sua versione ‘teddy bear’, seguendo la tendenza ‘oversize’ che dà ai capi un’aria sbarazzina senza rinunciare all’eleganza tipica del marchio. Disponibile in cammello e in molte altre tonalità, tra cui il bianco, questo è il cappotto che perfetto per l’inverno.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Max Mara (@maxmara) on

Ma potrete comunque indossare la classica combinazione di suede e pelliccia bianca del cappotto in shearling: e potrete farlo acquistando da marchi di moda vegani ed essere super stilose allo stesso tempo. Quindi, o optate per un pezzo vintage riportato in vita dal guardaroba della zia, o se volete un capo nuovo di zecca, scegliete un faux shearling coat da donna contemporaneo e senza tempo proprio come questo. Inoltre, i cappotti in shearling sono caratterizzati dalla versatilità maschile-femminile.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by AVEC LES FILLES (@aveclesfilles) on

Anche questo pezzo è privo di materiali di origine animale, un’interpretazione diversa del cappotto in eco shearling. Il colore neutro di un gilet in shearling può essere il vostro migliore amico durante le indecisioni climatiche di mezza stagione; potete indossarlo sotto il cappotto o come capospalla, aggiungendo originalità al vostro look.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by nois (@noisnewyork) on

Se non avete ancora deciso quale sarà il cappotto che vi terrà al caldo questo inverno, uno shearling coat in faux fur è molto più pratico da ravvivare durante il corso dell’inverno, per non parlare del suo contributo inestimabile al rispetto dell’ambiente e dei nostri piccoli amici pelosi. Grazie allo sviluppo della produzione tessile, questi materiali sono indossabili tanto quanto la vera pelle e garantiscono tutta la morbidezza tipica di questo capospalla.

Dalla mattina alla sera, non vorrete mai dovervi togliere questo cappotto morbido e caldo, un vero alleato dell’inverno.