Destinazioni

La guida complete per una vacanza in Madagascar

15.03.2019

A differenza del film, in Madagascar non troverete dei veri pinguini, ma vedrete molte altre specie sull’isola tra cui l’animale identificativo del posto, il lemure. Il Madagascar è la quarta isola più grande del mondo e si trova a 402 chilometri al largo della costa sudest dell’Africa. Sull’isola vivono 13 milioni di persone e il loro background è variegato tanto quanto le loro abitudini alimentari e le lingue parlate, tra cui la lingua malgascia e il francese sono le lingue ufficiali. La popolazione è un mix di origini indonesiane, malesi, polinesiane, swahili, arabe, francesi e inglesi.

 

Se avete in programma di andare in viaggio in Madagascar, è meglio che iniziate a organizzarvi perché questa è una destinazione unica nel suo genere! Ma rendetevi la vita più facile, ecco qui i nostri consigli sulle cose da non perdere.

A post shared by TravelAfrique (@travelafrique) on

Antananarivo

Antananarivo o Tana è la capitale del Madagascar ed è famosa per la cucina, lo shopping e la storia. Il centro della città a volte scoraggia i turisti a fermarsi a causa dell’inquinamento e del traffico terribile ma bypassare del tutto la capitale sarebbe un errore. Tana raccoglie tantissima storia e cultura da scoprire, oltre che alla sua fauna imperdibile!

Nosy Be

Nosy Be è un’isola poco al largo della costa nordoccidentale del Madagascar. Non è solo la migliore destinazione balneare del Madagascar ma è anche la più cara. C’è il sole tutto l’anno e sull’isola è pieno di attività da fare, sia su terra che in mare. La capitale, conosciuta come Hell-Ville, ha palazzi coloniali e un mercato al coperto. L’isola è anche abitata da una varietà di lemuri e rettili. Inoltre nel parco c’è una distilleria del 19esimo secolo che viene usata ancora oggi per estrarre l’olio dall’albero ylang-ylang.

Morondava

Morondava è una città che si trova sulla costa occidentale del Madagascar. E’ qui che troverete l’accesso al Viale dei Baobab dove imponenti baobab torreggiano sull’intero paesaggio. Non distante, la Foresta Kirindy ospita i tipici animali del Madagascar come i lemuri e i fossa, animali simili ai gatti. Se vi spingete più a nord, Il Parco Nazionale Tsingy di Bemaraha è costellato di massicci calcarei appuntiti.

Île Sainte-Marie

Île Sainte-Marie o Nosy Bohara, un’altra isola al largo della costa orientale del Madagascar, si estende per 57 chilometri. L’isola offre tutto ciò di cui avete bisogno per una vacanza perfetta – spiagge di sabbia bianca, scogliere e acque cristalline. Qui potrete respirare un’atmosfera di pace e idillio e godervi la natura in tutta la sua purezza.

Parco Nazionale Tsingy di Bemaraha

Il Parco Nazionale Tsingy di Bemaraha si trova nella regione Melaky, nella parte nordoccidentale del Madagascar. Sito Patrimonio dell’UNESCO dal 1990, questo parco si caratterizza per due formazioni geologiche principali: il Great Tsingy e il Little Tsingy. Il Tsingy è un labirinto di 250 miglia quadrate costituito da imponenti obelischi calcarei puntellati di pinnacoli frastagliati e ospita un gran numero di piante e animali che si trovano solo qui. Questo posto non può certo mancare nella vostra lista delle cose da fare durante il vostro viaggio in Madagascar.

Parco Nazionale dell’Isalo

Il Parco Nazionale dell’Isalo si trova a sud-ovest rispetto al Massiccio dell’Isalo ed è un posto diverso da qualsiasi altra parte dell’isola. Il parco è conosciuto per la varietà di terreni, tra cui le formazioni di arenaria, canyon profondi, oasi con palme e praterie. Potete vivervi la vostra esperienza nel parco in molti modi diversi, dal fare attività come trekking, fare un picnic o fare il bagno in una delle piscine di montagna.

Constance Tsarabanjina

Il Constance Tsarabanjina è uno dei migliori hotel in Madagascar – vi offre un’atmosfera rilassata, un’esperienza selvaggia ma chic, eco-friendly e incontaminata. Godetevi i loro pacchetti all-inclusive, dai drink, alla cucina autentica e alle comode sistemazioni. Non solo, qui troverete tantissime attività da fare. Nuotare nelle acque azzurre, fare immersioni o andare in gita su una barca privata.

E infine ecco la canzone da tenere come sottofondo mentre fate le vostre ricerche sul Madagascar!