Culture

Il momento Rembrandt

22.04.2019 | By PAOLO BOCCHI

È il momento giusto per conoscere o rivedere l’opera di Rembrandt. Musei di tutto il mondo ne celebrano i 350 anni dalla scomparsa, con interessanti mostre “a tema” dedicate al maestro; pittore unico, ribelle, e intenso come pochi altri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Museum Het Rembrandthuis (@museumrembrandthuis) in data:

Il mondo celebra Rembrandt. E lo fa approfittando dell’anniversario della sua morte,

evento del quale, incredibilmente, visto il personaggio, nessuno pare sapere nulla.

Rembrandt muore all’età di 63 anni, nel 1669, quindi 350 anni fa, in circostanze misteriose.

La ricorrenza, i 350 anni trascorsi dal 1669, è il motivo scatenante di questa serie di mostre, che si terranno nei musei di quasi tutto il mondo in questo 2019, dedicate al pittore-ribelle, simbolo per antonomasia del binomio genio&sregolatezza, tanto che, nel corso della sua vita, raggiunse gli allori e conobbe la miseria, ottenne il successo e visse gravi tragedie.

Rembrandt nacque a Leida, nei Paesi Bassi, nel 1606, e morì, non si sa bene come,

ad Amsterdam, nel 1669.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Museum Het Rembrandthuis (@museumrembrandthuis) in data:

Con il suo intenso lavoro, ha dato vita, in circa 50 anni, a 350 dipinti, 300 acqueforti,

e più di 100 disegni. Una intensa marea di suggestioni, oggi a disposizione dei pubblici,

“all over the world”, per essere ammirata, guardata, osservata, compresa, e conservata in memoria. La grandezza di Rembrandt, e delle sue opere, è nell’essere “senza tempo”;

perché Rembrandt è il pittore del “momento”, il poeta di quell’”attimo”, breve e intenso,

che è già passato e non è ancora futuro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da annabell (@anabl8) in data:

Un esempio, fra gli altri, per capire e approfondire il concetto che sta alla base dell’opera intera di Rembrandt: la mostra che il Rijksmuseum gli dedica, “All the Rembrandts”, si apre con una stanza in cui sono esposti 30 suoi autoritratti. È come fare l’ingresso nella “sala dei selfie” del pittore. Eccolo, giovane ventenne, riccio, ribaldo, spavaldo; ed eccolo, ancora lui, all’età di 55 anni: capello brizzolato, couperose, e uno sguardo preoccupato per ciò che av-verrà. Eccolo, Rembrandt. Eccone l’essenza: Rembrandt non “falsifica le carte in tavola”, non “monumentalizza” né “romanticizza” i momenti della vita; più semplicemente, li descrive, facendo provare a chi guarda le sue tele e i suoi ritratti, l’importanza di saper vivere – cogliere – capire “il momento” che si sta vivendo. Quel “ora e qui” che divenne poi vero e proprio mantra degli artisti che lo seguirono, che fossero detti impressionisti o cubisti, poco davvero importa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pieter Roelofs (@pieter_roelofs) in data:

Rembrandt se ne frega degli standard dell’epoca in cui vive. Lotta e combatte contro le regole pre-stabilite e contro il sé stesso che ogni tanto vuole “accontentarsi”. Avere a che fare, in prima persona, dal vero, con uno dei ritratti del Rembrandt più “avanti con l’età”, vuol dire mettersi allo specchio, guardando sé stessi, dentro; è un’esperienza intensa, che lascia i lividi nell’anima. Per questo Rembrandt è unico. E per questo, ogni tanto, qualcuno trova una scusa per dedicargli una mostra: perché è l’essere umano che ha bisogno di Rembrandt;

è l’essere umano che deve confrontarsi, sempre più spesso, con sé stesso, per capire meglio chi è.

E dove diavolo sta andando.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rijksmuseum (@rijksmuseum) in data:

Qui di seguito alcune mostre:

  • ALL THE REMBRANDTS – RIJKSMUSEUM (AMSTERDAM)
  • YOUNG REMBRANDT; 1624.1634 – LAKENHAL MUSEUM (LEIDEN)
  • LEIDEN CIRCA 1630: REMBRANDT EMERGES – AGNES ETHERINGTON ART CENTER (ONTARIO)
  • REMBRANDT’S SOCIAL NETWORK – REMBRANDT HOUSE MUSEUM (AMSTERDAM)
  • REMABRANDT AND SASKIA – FRIES MUSEUM (LEEUWARDEN)

 

Altre mostre su Rembrandt, nel corso dell’anno, saranno tenute presso:

Thyssen Museum a Madrid, British Museum a Londra, Louvre in Abu Dhabi, ecc.