Style

Il cappotto cammello in versione 2018

02.10.2018

Un capo invernale senza tempo che tutti conosciamo per la sua caratteristica tonalità beige, il cappotto cammello sta per entrare ancora una volta nel nostro armadio. Questa volta però, sarà sotto una luce diversa.

La moda 2018 ha reso i camel coat quasi irriconoscibili, ma siamo stati in grado di individuare le trasformazioni di maggior successo di questo evergreen della stagione fredda.

Anche conosciuto come polo coat, il cappotto cammello è stato originariamente disegnato come capospalla da uomo e veniva fatto con vera pelliccia di cammello: il suo design era molto diverso dalla versione a doppio petto adottata in seguito, era un cappotto avvolgente con cintura. Indossato dai giocatori di polo in Inghilterra, ora è uno dei principali must have invernali.

In cima alla nostra hit parade dei camel coat sperimentali abbiamo Max Mara. Il movimento e le linee morbide sono alla base del loro capospalla autunno/inverno. Il look suggerito è un gioco di pezzi total beige, spezzato solo da eleganti accenti in nero.  

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max Mara (@maxmara) in data:

Se queste tonalità andranno alla grande in inverno, insieme a colori neutri, abbiamo appena appreso dalle recenti collezioni SS19 presentate che anche l’estate sarà destinata a essere caratterizzata da beige e marrone. L’interpretazione del cappotto cammello nella collezione SS19 di Max Mara vede volant e una silhouette oversize.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max Mara (@maxmara) in data:

Persino i maestri creatori di trench cammello di Burberry sono riusciti a dare un tocco in più al design classico rendendo il colletto più importante, quasi a dare l’impressione che sotto ci sia una camicia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Burberry (@burberry) in data:

E che dire di questo caban cammello da donna? Un design oversize che lo rende perfetto per creare squisiti look streetstyle, dandovi ovviamente anche la possibilità di sbizzarrirvi con abbinamenti a colori e stampe forti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ANNAKIKI (@annakikiofficial) in data:

Pensavate che quella fosse una nuova aggiunta al team dei camel coat? Dai suoi primi tentativi di diventare un capo di moda nei primi anni del 20° secolo, alla fine della guerra nel 1919, il cappotto cammello sfila ora sulle passerelle di haute couture con l’aiuto di poche contaminazioni. Prendete per esempio queste maniche a palloncino trasparenti che gli danno una nuova dimensione femminile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ANNAKIKI (@annakikiofficial) in data:

Tired of the same look? Non solo la dida di questo post Instagram, ma anche lo statement che si legge su questo cappotto cammello coperto in PVC trasparente. Una delle mutazioni più originali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ANNAKIKI (@annakikiofficial) in data:

Se avete bisogno di un migliore amico per riportarvi coi piedi per terra in termini di scelte di stile, questo classico caban color cammello è quello che fa per voi. Può persino salvare una delle nostre fashion blogger preferite dal big fail dei pantaloncini ciclisti – abbinati a stivali da cowboy in coccodrillo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aimee Song (@songofstyle) in data:

Lo stesso trucco può essere utilizzato per mettere insieme un look con sandali con stampa leopardo abbinati a una tuta. L’intero look è semplice, ma estremamente originale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A N N A C A S C A R I N A (@annacascarina) in data:

Una questione di design è ciò che rende questo camel coat molto speciale. Con il suo collo fluido e caldo, questo design fa venir voglia di una di quelle giornate fredde per potercisi avvolgere dentro.  

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rosana Coelho (@rosanafleckcoelho) in data: