Film e serie tv

I migliori film sulle malattia mentali da vedere almeno una volta nella vita

28.06.2018

E’ sempre più comune che i film parlano di salute mentale. E dato che le malattie mentali riguardano milioni di persone, il tema è incredibilmente attuale. A volte questi film sono anche ottimi espedienti per diffondere consapevolezza sull’argomento.

 

E quindi ecco alcuni film che mostrano realisticamente cosa significhi avere disturbi mentali documentando e rendendo un tema così delicato qualcosa in cui tanti si possano identificare.

Split (2016)

Regia: M. Night Shyamalan

Cast: James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Haley Lu Richardson

 

Tre bambine vengono rapite da un uomo a cui viene diagnosticato un disturbo di personalità multipla. Anche se quest’uomo ha già mostrato tutte e 23 le sue personalità alla sua psichiatra di fiducia, la dottoressa Fletcher, ne rimane una sommersa che è pronta a venire a galla e a dominare tutte le altre. I tre devono trovare un modo prima che la temibilissima 24esima personalità venga alla luce. Sicuramente un ottimo film sull’argomento del disturbo dissociativo dell’identità.

Il cigno nero (2010)

Regia: Darren Aronofsky

Cast: Natalie Portman, Mila Kunis, Vincent Cassel

 

Il cigno nero è un thriller psicologico che copre diversi temi legati alla malattia mentale. Quello principale è una metafora sul il raggiungimento della perfezione e il suo prezzo da pagare. Nina Sayers, una ballerina professionista che soffre di un disturbo dell’alimentazione e allucinazioni croniche, lotta disperatamente per essere perfetta per il suo ruolo.

Shutter Island (2010)

Regia: Martin Scorsese

Cast: Leonardo DiCaprio, Emily Mortimer, Mark Ruffalo

 

Shutter Island è un thriller psicologico diretto da Martin Scorsese. Il film segue la storia di Teddy, un maresciallo americano a cui è stato assegnato il compito di investigare il caso di un paziente scomparso da un istituto psichiatrico, Shutter Island. Le cose poi precipitano e la trama prende un’altra direzione dopo che si scopre che Teddy ha un altro nome, il nome di un uomo che ha ucciso la moglie e che ha affogato i suoi figli perché affetto da disturbo bipolare.

Fight Club (1999)

Regia: David Fincher

Cast: Brad Pitt, Edward Norton, Meat Loaf

 

Fight Club parla della storia di un narratore anonimo e di un produttore di sapone di nome Tyler. Nel film ci sono diversi temi ma quello principale è legato al presunto disturbo dissociativo dell’identità del narratore, il quale non essendo contento della sua vita e del suo lavoro inconsciamente diventa Tyler per compensare la sua mancanza di mascolinità e di potere. Fight Club non solo è diventato un cult, ma è anche uno dei film migliori che siano mai stati prodotti.

Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975)

Regia: Milos Forman

Cast: Jack Nicholson, Louise Fletcher, Michael Berryman

 

Non esiste lista dei film sulle malattie mentali che non includa il classico del 1975 Qualcuno volò sul nido del cuculo. E’ la storia di Mac, un criminale che odia l’autorità e il trattamento incivile riservato ai pazienti psichiatrici negli anni’60. In Qualcuno volò sul nido del cuculo ci sono personaggi che soffrono di svariati disturbi tra cui ansia, epilessia, sordità e mutismo.

Buon compleanno Mr. Grape (1993)

Regia: Lasse Hallström

Cast: Johnny Depp, Leonardo DiCaprio, Juliette Lewis

 

Buon compleanno Mr. Grape ha un cast stellare formato da Johnny Depp, Juliette Lewis e Leonardo DiCaprio. Il film parla di Gilbert, un giovane che lavora in un negozio di alimentari per mantenere la madre depressa e il fratellino disabile. La madre soffre di un disturbo dell’alimentazione e di una grave depressione in seguito al suicidio del marito. Questo film affronta con maestria questi temi spesso fraintesi.

Noi siamo infinito (2012)

Regia: Stephen Chbosky

Cast: Logan Lerman, Emma Watson, Ezra Miller

 

Noi siamo infinito inizia presentandoci Charlie nel tentativo di adattarsi alla scuola. Più avanti si scopre che Charlie vive una storia di malattia mentale – dal suo ricovero in un ospedale psichiatrico prima dell’inizio della scuola ai dettagli del suo trauma infantile. Noi siamo infinito fa un lavoro esemplare nel mostrare gli alti e i bassi che si vivono crescendo con una malattia mentale.

Inside Out (2015)

Regia: Pete Docter, Ronnie Del Carmen (co-director)

Cast: Amy Poehler, Bill Hader, Lewis Black

 

Questo film di animazione rappresenta un modo moderno e arguto di parlare della salute mentale. Inside Out personifica le diverse emozioni all’interno della mente di una bambina. I personaggi Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto provano ad aiutare la loro piccola proprietaria durante il trasferimento a San Francisco. Le emozioni imparano a lavorare insieme per aiutare Riley ad adattarsi alla sua nuova vita.