Film e serie tv

I film in bianco e nero più belli che la Generazione Z farebbe bene a guardare

15.10.2018

Se molti di voi gente della Generazione-Z vi siete imbattuti nelle parole ‘bianco e nero’, speriamo che non sia solo perché cercavate filtri per farvi sembrare più hipster sui social. Se volete scoprire la vera bellezza che si cela dietro queste parole, dovete leggere la nostra selezione dei migliori film in bianco e nero da non perdere.

Non solo vi farete una cultura dei costumi in stile retrò, ma vi ritroverete a esplorare un nuovo glossario, con sceneggiature eccellenti e le regie che sono state considerate le più rivoluzionarie dell’epoca.

Psycho (1960)

Regia: Alfred Hitchcock

Autori: Joseph Stefano, Robert Bloch 

Cast: Anthony Perkins, Janet Leigh, Vera Miles 

Se ormai conoscete il titolo ‘Psycho’ grazie a una delle ultime serie horror di Netflix, allora potreste voler scoprire il film in bianco e nero di cui la serie TV si pone come prequel. Hitchcock è un regista maestro nel creare atmosfere cupe e angoscianti. Preparatevi all’iconica scena della doccia, la madre di tutte le scene horror

Young Frankenstein (1974)

Regia: Mel Brooks

Autori: Gene Wilder, Mel Brooks 

Cast: Gene Wilder, Madeline Kahn, Marty Feldma

Ah Frankenstein, chi non ha pronunciato questo nome una volta nella vita? È giunto il momento di vedere questa interpretazione ‘satirica’ del famoso film in bianco e nero sul mostro incompiuto che per primo ha indossato le Buffalo. Una parodia esilarante con una delle migliori performance di Gene Wilder.

Casablanca (1942)

Regia: Michael Curtiz

Autori: Julius J. Epstein, Philip G. Epstein

Cast: Humphrey Bogart, Ingrid Bergman, Paul Henreid

Se ci sono due attori che non possono mancare in una selezione dei migliori film in bianco e nero, questi sono Humphrey Bogart e Ingrid Bergman. Casablanca è la madre di tutte le storie d’amore. Un americano espatriato si ricongiunge con un’ex amante: una storia d’amore ambientata all’inizio della seconda guerra mondiale nella città marocchina di Casablanca che dovreste guardare subito, se non altro per rubare alcune delle più grandi citazioni d’amore da usare come dida sui social.

A qualcuno piace caldo (1959)

Regia: Billy Wilder

Autori: Billy Wilder, I.A.L. Diamond 

Cast: Marilyn Monroe, Tony Curtis, Jack Lemmon 

L’altro nome fondamentale che viene in mente quando si parla dei migliori film in bianco e nero è quello della unica e sola Marilyn Monroe. Interpreta la sensuale cantante contesa da una coppia di musicisti che per nascondersi da una gang mafiosa decidono di mascherarsi: Tony Curtis e Jack Lemmon diventano Josephine e Daphne. È l’era del proibizionismo degli anni ‘20. Una commedia classica in bianco e nero che dovreste guardare una volta nella vita.

Il dottor stranamore (1964)

Regia: Stanley Kubrick

Autori: Stanley Kubrick, Terry Southern 

Cast: Peter Sellers, George C. Scott, Sterling Hayden 

Se associate il nome di Stanley Kubrick solo ad Arancia meccanica, allora vi aspetta una bellissima sorpresa. Una commedia in bianco e nero con Peter Sellers nei panni di un generale americano che pensa che la Russia stia per lanciare un attacco nucleare contro l’America.

Viale del tramonto (1950)

Regia: Billy Wilder

Autori: Charles Brackett, Billy Wilder 

Cast: William Holden, Gloria Swanson, Erich von Stroheim 

Un altro grande film in bianco e nero diretto da Billy Wilder su Hollywood: una commedia che vuole rappresentare in modo critico quella parte dell’industria cinematografica che abbandona gli ‘attori indesiderati’. Norma Desmond è una star del cinema muto del passato che intrappola uno sfortunato sceneggiatore nella sua villa; comicità garantita.

Anna Karenina (1935)

Regia: Clarence Brown

Autori: Leo Tolstoy, Clemence Dane 

Cast: Greta Garbo, Fredric March, Freddie Bartholomew

 

Basato sul romanzo di Tolstoy, questo film in bianco e nero ha come protagonista una delle donne più belle del mondo. Nel ruolo di Anna Karenina una splendida Greta Garbo, che si innamora del Conte Vronsky anche se non le è stato concesso il divorzio da suo marito. Se volete farvi un’idea di quelle che erano le bellezze nei vecchi film, questo è quello giusto.