© Tigre Zhang & Chicco Jiang
Style

1a edizione del White Street Market Milano: giovani talenti, sottoculture e sostenibilità

20.06.2018

Una prima edizione di successo per l’evento che si è appena svolto dal 16 al 18 giugno a Milano all’Ex Ansaldo Base, in via Tortona 54, nel cuore dell’area e delle giornate in cui Milano ha messo in mostra le collezioni moda uomo.

 

Abbiamo dato un’occhiata in giro per avere un assaggio di quello che arriverà sul fronte della moda streetwear, cose pazzesche che infrangeranno le barriere della moda in generale.

 

 

Dalle trainer in edizione limitata alle collaborazioni speciali con pezzi unici in denim, l’ultimo giorno del White Street Market di Milano ha visto concentrarsi tantissimi Millennial e noi abbiamo voluto fare un salto e conoscere le storie e le idee di tutti i brand, concept, talenti emergenti che sprizzano energia da tutti i loro colori e innovazioni tecnologiche.

 

Andiamo a dare un’occhiata ai grandi marchi di sport che hanno contribuito a rendere questo festival – organizzato col supporto del Comune di Milano – un appuntamento imperdibile non solo per gli appassionati di moda ma anche per i buyer.

 

Parole chiave: novità, nuovi trend, mai visto prima.

Quando si parla di streetwear la prima parola che salta alla mente è skateboard. Lo stand di No-Made era un vero e proprio workshop dove gli amanti del surf potevano mettere le mani su del pioppo di paulownia e creare una tavola su misura. Sostenibilità e un nuovo concetto di ‘user experience’, ecco cosa c’è dietro queste tavole di legno, così come un’idea di moda che si esprime con inserti di tessuto sulle tavole. Non solo, se siete appassionati di questo D.I.Y. molto trendy, No-Made organizza workshop in alcune delle location più belle in tutta Italia, vi terremo aggiornati.

 

Denim Days dall’Olanda ci ha fatto provare delle giacche in denim prodotte in collaborazione con alcuni dei brand più rinomati. Se avete una passione per il blu indaco, Amsterdam dal 22 al 28 ottobre ospiterà un ‘denim festival’ dove potrete andare a caccia di denim vintage, partecipare a seminari e assaggiare ottimo street food.

Numero 00 ha prodotto una collezione per Lotto disegnata da Valerio Farina: lo streetstyle sta prendendo una direzione che a noi e voi piacerà tantissimo. Se non siete Centennial, avrete sicuramente indossato qualcosa della Lotto, Umbro, Ellesse, Robe di Kappa e altro abbigliamento da ‘squadra’, qualsiasi fosse lo sport che praticavate dai 12 ai 17 anni. Bene, ora aspettatevi look super cool con queste ‘uniformi street’. Da jogger gessati che possono essere perfetti anche un outfit da sera a jogger con banda laterale, il tutto è molto contemporaneo e molto future.

Vi ricordate quando abbiamo dichiarato che il PVC sarebbe stato uno degli altri protagonisti dell’anno al pari del tartan e del verde militare? Ecco, Nanana ha disegnato un’intera collezione di marsupi per l’ufficio, mini tracolle e custodie per IPhone in PVC trasparente. Vi basta se vi diciamo che li abbiamo visti indosso più agli avventori e agli espositori che nel loro stand?

La sostenibilità ha incontrato lo streestyle in modi innovativi e creativi, con Exkite ‘Upcycled Fashion’ per esempio: indovinate di cosa sono fatte le loro giacche bomber! Del tessuto tech di un kite surf. Unendo la passione per questo sport dell’ex kite surfer professionista Renzo Mancini e dello stilista Eirinn Skrede, i pezzi di EXKITE hanno un’anima: un’etichetta interna porta il nome del proprietario del kite da cui viene il tessuto. Dal vento sul mare della Sardegna, la creatività non può farci innamorare più di così.

Drop aprirà le porte a settembre come un rivenditore di sneakers limited edition offrendo una nuova interpretazione di calzature uniche grazie a un’app che monitora valore e domanda per ogni singolo e spettacolare paio di scarpe da ginnastica.

Tra i grandi nomi dello street wear troviamo Adidas che ha presentato le sue point of deflection system trainers ma strizzando l’occhio a un pubblico più giovane: con un po’ di senso del layout, i passanti hanno potuto creare la loro tote bag con il loro logo Adidas personalizzato.

Noi siamo stati tentati da ogni singolo capo e idea che abbiamo visto, sia dal punto di vista del nostro senso dello stile che per il nostro amore per le buone idee create da talenti emergenti.